filosofia - wingtsunextreme - arti marziali, difesa personale, autodifesa, self defence, video

Vai ai contenuti

Menu principale:

filosofia

contenuti

LA FILOSOFIA DI COMBATTIMENTO DI LEUNG TING

COMBATTERE NON E’ UN GIOCO

Il combattimento da strada differisce da una competizione di arti marziali, in un combattimento da strada non ci sono regole che stabiliscono età, peso, categoria o anche il numero di combattenti. Perciò combattere sulle strade non è mai una bella (giusta) cosa. In una competizione di arti marziali comunque un concorrente può rinunciare, o sollevare un’obiezione, e se ammette la sconfitta tutto può essere risolto facilmente. Ma una volta che cominci a combattere (sulla strada), puoi solo sperare di sconfiggere il tuo avversario, ma non di arrenderti a lui, perché non hai la possibilità di farlo.

LO SPIRITO DELL’ ARTE MARZIALE CINESE

Oltre a insegnare agli studenti tecniche di arti marziali, un maestro di Kung Fu tradizionale cinese, deve educare i suoi studenti alla moralità degli interpreti delle arti marziali, (letteralmente artisti marziali) e al senso di cavalleria, così da evitare di educare uno studente che rovinerà la sua reputazione.

IL SIGNIFICATO DELL’ APPRENDIMENTO DELLE TECNICHE DI COMBATTIMENTO

Imparare le tecniche di combattimento non significa attrezzare se stessi per intimorire gli altri. Significa rafforzare la propria fiducia nell’ affrontare individui violenti che fanno i prepotenti con i più deboli. Quando raggiungi abbastanza fiducia in te stesso, spontaneamente disprezzerai l’intimorire gli altri che sono più deboli di te.

CIRCOSTANZE IN CUI SI DOVREBBE COMBATTERE E IN CUI NON SI DOVREBBE COMBATTERE

Ricordo sempre ai miei studenti che ci sono circostanze in cui si dovrebbe combattere, ed anche circostanze in cui non si dovrebbe combattere. Non bisogna combattere quando non c’è necessità di farlo, o quando la vittoria di un combattimento può non essere compensata. D’altra parte si dovrebbe combattere quando si è in pericolo, o in situazioni critiche che non possono essere risolte con altri mezzi, o semplicemente quando non si può fare niente altro che combattere.

LA FILOSOFIA DEL SERPENTE VELENOSO

Un vero professionista di Wing Tsun dovrebbe sempre immaginare di essere un serpente velenoso, se qualcuno ti provoca ma pensi che non sia necessario combattere, stai zitto o lascialo solo. Vedendo che non c’è reazione da parte tua probabilmente smetterà di irritarti. Tuttavia se senti che non puoi evitare un combattimento, allora non esitare ma inizia un’ attacco quanto più veloce possibile con lo scopo di sconfiggerlo totalmente.

SPETTACOLO E REALTÀ

Alla maggior parte degli istruttori di arti marziali, piace insegnare agli studenti tecniche a mani nude per affrontare nemici armati. Tuttavia queste tecniche non sono così spesso praticabili (eseguibili) nella vita reale. Ricorda il mio consiglio: puoi affrontare un nemico che sta tenendo un’ asta o un’arma che non è affilata. Tuttavia se il tuo nemico è armato di coltello affilato o con una scure, sarebbe meglio prendere una sedia, uno sgabello di legno o qualsiasi cosa per proteggerti.

SCAPPA PER SALVARTI LA VITA

Non sognare di essere un eroe di arti marziali come in un film. Le scene nelle quali un uomo disarmato sconfigge dozzine di nemici armati, appaiono solo sullo schermo. Nella vita reale è meglio scappare da queste situazioni.

DIFESA PERSONALE CONTRO ARMI DA FUOCO

Non provare mai a combattere contro una persona con una pistola in mano con le tue tecniche di difesa personale, perché il dito dell’ uomo che tiene una pistola non si muove più piano di tutto il tuo corpo, e non si porrà nella stessa posizione del tuo istruttore quando ti punta addosso una pistola di plastica.

UNO CHE COMBATTE CONTRO MOLTI

Troppe persone pensano che il miglior modo per combattere contro un gruppo di persone che attaccano insieme, è stare in piedi (con le spalle) contro un muro. Ciò è terribilmente sbagliato, perché stare contro un muro significa bloccare la tua strada per la ritirata, e dovrai combattere fino a che sarai sconfitto o ucciso. Il miglior modo è combattere mentre si scappa, tieniti in movimento in modo da distrarre i tuoi nemici, così che solo due o tre dei tuoi nemici potranno venirti vicino.

NON TENTARE DI DIVENTARE UN’ EROE

C’è un detto cinese che recita “ colui che sa come affrontare la situazione è un eroe “. Non sei un vigliacco quando rifiuti o eviti un combattimento, al contrario, accettare un combattimento senza senso significa che tu sei “ uno sciocco che si atteggia ad eroe! “.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu